Il cassetto della salute

Il cassetto della salute: una risposta concreta alla crisi dei consumi

grafico

L’informazione del grafico che vi mostriamo parla chiaro: mostra l’andamento del mercato  fino al 2015 del consumo dei prodotti biologici nella GDO, nei DO e nei negozi specializzati, confrontato con i consumi totali del mercato agroalimentare nello stesso periodo. Non c’è dubbio che, nella distribuzione automatica, a fronte di un fatturato di circa 200 milioni di euro nella categoria Snack Dolci, ci si aspetterebbe un fatturato di almeno 20 milioni di euro nella stessa categoria Bio. Eppure, a questa cifra, al giorno d’oggi, non si è ancora arrivati. Le più recenti ricerche di mercato, però, parlano chiaro: il BIO è, al giorno d’oggi, un settore in rapidissima crescita.

Da recenti indagini, infatti,  il trend nazionali sembrano puntare su un aumento dei consumi del bio: gli italiani sono sempre più amanti del biologico e sempre più attenti alla sana alimentazione, non solo a tavola e in casa, ma anche mentre sono in giro, in pausa lavoro o per un piccolo spuntino.

Per il terzo anno consecutivo in Italia è cresciuta la percentuale di consumatori di alimenti a marchio bio: nel 2014 è salita infatti al 59% sui consumatori totali registrando un netto incremento sia rispetto al 54,5% del 2013 (+ 4,5%) sia rispetto al 53,2% del 2012 (+ 5,8%). Solo il 41% degli italiani, ben al di sotto quindi della metà della popolazione del nostro paese, dichiara di non aver mai acquistato un prodotto bio negli ultimi dodici mesi. Tra chi invece nello stesso periodo ha fatto almeno un acquisto a marchio bio, il 37% dichiara di consumare prodotti bio almeno 1 volta alla settimana, il 22% ogni giorno.

Su 1.000 italiani, campione scelto per un’importante indagine del 2015, ben l’80% ha consumato prodotti biologici negli ultimi 6 mesi, apprezzandoli perché sani e naturali. Secondo quanto emerso, ben 3 persone su 10 li gustano anche nelle piccole pause della giornata, sotto forma di snack e bevande.

Infine, nove italiani su dieci affermano che farebbero volentieri uso di distributori automatici bio e addirittura il 66% e’ disposto a spendere di più’ rispetto ad una normale vending machine proprio perché si tratta di prodotti più sani.

Tutti questi dati portano a farsi una sola domanda: perché, nel  vending, non c’è un interesse così forte per questo settore in rapidissima crescita, a cui il paese è realmente interessato, e che porta guadagni sempre maggiori?

Invertire questa tendenza sfavorevole dando una svolta al proprio business, è possibile: il CASSETTO DELLA SALUTE fa sicuramente al caso vostro.

Sono sufficienti un paio di file con i prodotti giusti: affidandoti al marchio 10PIÚSANO è possibile definire in maniera semplice e rapida ciò che viene proposto, e ai  clienti non servirà leggere l’etichetta per fare una scelta consapevole e sana!

Se desiderate saperne di più, i nostri commerciali sapranno darvi tutte le informazioni di cui avrete bisogno. Seguite il trend del momento, e offrite ai vostri clienti più esigenti i prodotti che meritano!

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *